Gli account Twitter di Joe Biden, Jeff Bezos e altri personaggi famosi sono stati hackerati in una truffa bitcoin

Gli account Twitter di Joe Biden, Bill Gates, Elon Musk e Apple, tra le altre cose, sono stati hackerati in una truffa bitcoin. Gli account compromessi hanno sollecitato bitcoin dai seguaci.

Mercoledì sono stati hackerati gli account Twitter dell’ex vicepresidente degli Stati Uniti Joe Biden, Bill Gates, Elon Musk e altri importanti manici. Twitter ritiene che si tratti di un attacco ad alcuni dei suoi dipendenti con accesso agli strumenti interni dell’azienda.

L’account Twitter Support ha twittato che hanno rilevato quello che ritengono essere un attacco coordinato di ingegneria sociale da parte di persone che hanno preso di mira con successo alcuni dei loro dipendenti con accesso a sistemi e strumenti interni.

Gli account verificati sono stati hackerati e hanno chiesto i bitcoin

Gli account di micro-blogging, insieme a quelli dell’ex presidente Barack Obama, Kanye West, Kim Kardashian West, Warren Buffett, Jeff Bezos e molti altri personaggi famosi, hanno pubblicato un tweet chiedendo dei Bitcoin Billionaire e promettendo di restituirgliene il doppio. Il tweet diceva.

„Tutti mi chiedono di restituire, e ora è il momento“, e poi ha continuato dicendo che sta raddoppiando la quantità di BTC inviata a questo indirizzo.

Quasi tutti i tweet hanno letto la stessa cosa, chiedendo i bitcoin in promessa di raddoppiarli. Ora si sa quanto BTC gli hacker se la siano cavata in questa sollecitazione illegale attraverso l’hacking di account verificati su Twitter.

„Giornata dura per noi di Twitter“, dice Jack Dorsey

L’amministratore delegato di Twitter Jack Dorsey ha dichiarato che è stata una giornata difficile per noi di Twitter. Dopo che il team di Twitter si è reso conto dell’hackeraggio, ha immediatamente bloccato gli account interessati e rimosso i Tweet pubblicati dagli aggressori. La piattaforma di micro-blogging ha detto che sta ancora indagando sulla violazione e su quali altri dati potrebbero essere stati compromessi.

Questo è ciò che sembra loro l’hack più elaborato che Twitter abbia mai sperimentato ha sollevato questioni sulla privacy e la sicurezza nelle mani di un’autorità centralizzata di una piattaforma di social media così grande. Al momento della scrittura, la maggior parte degli account di Twitter sono in grado di twittare, ma l’azienda sta ancora indagando sull’hackeraggio.